Matrimonio Protestante

Una cerimonia dal grande contenuto simbolico che può avere valenza sia religiosa sia civile.

Burocrazia

Il rito protestante non deve aver luogo necessariamente in chiesa, ma può tenersi in giardini e spazi aperti. È considerata una tra le cerimonie più semplici da organizzare e può avere valore solo religioso o anche civile. In questo secondo caso, occorre predisporre tutta la documentazione per il valore legale.

Rito

Quella protestante è una cerimonia simile a quella cattolica ma più breve e informale: per i protestanti il matrimonio non è un sacramento, ma solo un patto tra persone che scelgono di manifestare la loro unione con il simbolo dello scambio degli anelli.Prevede un benvenuto degli invitati, lettura di alcuni passaggi dalle sacre scritture, dichiarazione di volontà di matrimonio e scambio degli anelli con benedizione.

Questa apertura fa sì che i matrimoni protestanti possano diventare delle cerimonie bellissime in contesti esclusivi come ville e parchi.

Inoltre presenta poche restrizioni su luogo e giorno: non necessariamente deve essere celebrata in una chiesa protestante (benché ve ne siano di molto belle), ma anche in un giardino o all’interno di una villa. E’ una fede che ammette seconde nozze anche dopo un divorzio.