Alan e Yvonne sul Lago di Garda

Alan e Yvonne sul Lago di Garda

Passato il tempo dei matrimoni shabby chic, decorati con voliere, gabbiette per uccellini e colori bianco, tortora, écru, quest’estate ho avuto la fortuna di cimentarmi nella realizzazione di un autentico matrimonio dallo stile Vintage e molto ricercato.

Alan e Yvonne hanno cavalcato il trend dei matrimoni vintage con un tocco molto raffinato e del tutto personale.

Cittadina cinese di Hong Kong la sposa e cittadino del mondo lo sposo, hanno prima di tutto scelto una location di rara bellezza dall’atmosfera unica: l’Isola del Garda, proprietà della famiglia Cavazza.

Una villa ricca di elementi vintage già in se stessa, ma arricchita e particolareggiata da un giardino tra i più belli che io abbia avuto la fortuna di vedere in tanti anni di sopralluoghi e visite alla ricerca di nuove locations.

Essendo un caldo giorno d’estate, alle signore sono stati regalati ventagli cinesi ricamati a mano, mentre per gli uomini abbiamo pensato di creare una fragranza profumata: in questo modo le invitate hanno aggiunto ai loro outfit un tocco allure vintage e al contempo hanno avuto un piccolo aiuto per affrontare il caldo della giornata.

Per il bouquet della sposa abbiamo preso ispirazione dai primi bouquet degli anni ‘30: un mazzo di rose rosse a gambo lungo, elegantemente portato a braccio dalla sposa.

La palette di colori scelta andava da un rosa vintage alle varie tonalità del bianco, con rose dal gusto antico (Ocean Song, Lady Moon e la mia preferita White O’ Hara).

Una band dal repertorio jazz e swing ha intrattenuto gli ospiti durante l’aperitivo nella cornice del giardino all’italiana, con una stupenda vista lago all’ora del tramonto, per poi proseguire con la cena nella loggia al piano rialzato, composta da un menù classico di tre portate arricchito con prodotti tipici del lago.

Particolare cura alla suite di inviti: le partecipazioni sono state stampate su un cartoncino vegetale accoppiato, i cui motivi decorativi sono stati mantenuti sui menù e a ornare i posti a sedere.

Il tocco in più? Le shopper personalizzate ad accogliere gli ospiti all’arrivo sull’isola, insieme ad un buffet di acque profumate.
Il party ed i festeggiamenti sono poi proseguiti nella parte bassa dell’isola, raggiungibile tramite un percorso incantevole decorato con lucine e lanterne.

Foto: Carlo Carletti / Lorenzo Schiff
Wedding dress: Acquachiara
Inviti: Dizeta