Sally e Pierre a Roma

Sally e Pierre a Roma

Un antico proverbio dice “tutte le strade portano a Roma” … se ciò non dovesse essere universalmente vero lo è stato sicuramente per Sally e Pierre, che rispettivamente dall’Australia e dal Libano, hanno fatto parecchia strada per pronunciare i loro “si” nella città eterna, in una splendida giornata di maggio.

Non si è trattato di un solo giorno di festeggiamenti, ma come spesso succede nel destination wedding in Italia, ben tre giorni di festa, che hanno incluso una cena di benvenuto, il matrimonio e un brunch di saluto e ringraziamento.

La cena del venerdì è stata informale, in una tipica osteria romana a Trastevere, che ha rappresentato il modo perfetto per iniziare a familiarizzare con Roma e per avere un assaggio di quello che sarebbe stato il clima del matrimonio del giorno successivo: una festa divertente, rilassata, intima, senza molti momenti istituzionali e con discorsi brevi! La tradizione dei discorsi, tipica anglosassone infatti, a volte tende ad allungare parecchio la cena, e per ovviare questa eventualità, la sposa ci ha chiesto di fornirle un campanello che avrebbe suonato ogni volta che il discorso diventava troppo lungo (e in effetti qualche volta è stato usato!).

Il mood del matrimonio era perfettamente in linea con l’atmosfera romana: rilassato, dai confini morbidi, nei toni del bianco e del giallo, con tante orchidee e peonie.

Il grande giorno è iniziato con i preparativi al favoloso Rome Cavalieri Waldorf Astoria, dove la suite della sposa è stata il teatro dei primi momenti divertenti tra champagne, beauty e tante risate.

La cerimonia si è tenuta nella chiesa di San Marcello al Corso, dove tutti gli invitati sono stati accolti da un folto gruppo di turisti accorso a vedere l’arrivo della sposa.

Ed eccoli Sally e Pierre, arrivare a bordo della Rolls Royce d’epoca noleggiata per l’occasione, sorridenti e divertiti, varcare l’ingresso della chiesa e percorrere la navata circondati dal profumo di peonie e fiori d’arancio.

La cerimonia di rito maronita, con i suoi antichi simboli, è stata celebrata da un parroco amico degli sposi arrivato appositamente dal Libano, e subito a seguire si è tenuto un primo brindisi fuori dalla chiesa.

I festeggiamenti sono proseguiti al Ristorante Mirabelle, una location di classe, lussuosa ed elegante a pochi passi da via Veneto, privatizzato per l’occasione. Da qui, gli ospiti hanno goduto di una vista su Roma unica al mondo ed hanno festeggiato fino a notte fonda, tra balli, risa, musiche libanesi mixate alle nuove tendenze occidentali per una meravigliosa e divertente festa di nozze.

Il giorno dopo, con molta calma, gli ospiti si sono ritrovati presso la piscina dell’ Hotel Cavalieri dove Sally e Pierre hanno voluto salutare e ringraziare tutti gli ospiti che hanno intrapreso un lungo viaggio per festeggiare con loro.
Grazie Sally e Pierre per aver affidato a White Emotion l’organizzazione del vostro wedding week end.

Attraverso le immagini di Vincenzo e Daniele di Morlotti Studio riuscirete a sentire la felicità e la gioia di questi 3 giorni memorabili.

Video: White Leaf Films
Foto: Morlotti Studio
Preparativi: Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts
Chiesa: San Marcello al Corso
Location: Ristorante Mirabelle
Abito sposa: Vivienne Westwood
Scarpe: Jimmy Choo

Il matrimonio di Sally e Pierre è stato pubblicato su elle.it.

Matrimonio a Roma