Tala e Vincent al Hotel Cipriani

Tala e Vincent al Hotel Cipriani

Il matrimonio di Tala e Vincent è stato per me una grande sfida, poiché entrambi professionisti nel mondo dell’organizzazione degli eventi: la sensazione è stata un po’ quella di organizzare un matrimonio per un wedding planner!

Tala e Vincent si sono incontrati alla Event Management School in Svizzera, dove si sono innamorati e hanno deciso che avrebbero passato il resto della loro vita insieme.

È stata una sfida interessante avere insegnanti ed event planners colleghe tra gli ospiti, che ha rappresentato un’opportunità per migliorare il mio lavoro e il mio team e una grande occasione di networking.

Tala e Vincent hanno deciso di sposarsi in un paese che fosse a metà strada tra Dubai e il Belgio, i due rispettivi paesi di residenza; per questo hanno scelto Venezia, uno dei luoghi in Italia a loro più caro in quanto percepita come culla del loro amore.

Così, in un caldo fine settimana di giugno, sono arrivati per fare il sopralluogo delle potenziali locations dove pronunciare il loro “SI”: alla fine, hanno optato per l’elegante hotel “The Westin Europa & Regina” per il cocktail di benvenuto e il Belmond Hotel Cipriani per il ricevimento di nozze. Per la cerimonia nuziale invece Tala e Vincent sono rimasti affascinati dalla bellezza della Chiesa di Santa Maria dei Miracoli, una chiesa interamente rivestita di marmo bianco il cui completamento risale al 1400.

Abili pianificatori e al contempo semplici e spontanei, Tala e Vincent da subito hanno indicato quanto fosse importante per loro l’intrattenimento: la loro priorità era divertirsi e festeggiare con parenti e amici che sarebbero arrivati da ogni parte del mondo. Elenco di possibili DJ, architettura leggera e open bar sono informazioni e dettagli che sono stati definiti immediatamente, anche prima della scelta del menu per la cena.

Abbiamo optato per un allestimento della chiesa romantico e raffinato: l’esterno è stato decorato con installazioni a forma di cuore, coperte da nuvole di gipsofila, mentre all’interno grandi e romantiche candele hanno illuminato la navata che ha portato Tala all’altare.

Alla fine della cerimonia, mentre una gondola aspettava Tala e Vincent per un romantico giro tra i canali veneziani, gli ospiti sono stati accompagnati alle barche che li hanno portati sull’isola della Giudecca in tempo per ammirare il tramonto dalla Fondamenta San Giovanni sorseggiando un calice di champagne di benvenuto.

Gipsofila e lavanda anche per il ricevimento, con piccole coppe d’argento posizionate su un runner di iuta, alternati ad alti candelabri d’argento che ricordano il lusso degli antichi banchetti delle famiglie veneziane.

Il tocco in più? La stampa del menù decorato con acquerelli e mappa di Venezia dove sono stati segnati i luoghi dove si sono tenuti i diversi eventi.

Durante il corso della serata un lunghissimo Banco Bar ha deliziato gli ospiti soddisfacendo tutti i loro desideri in fatto di cocktail per proseguire allegramente con le danze fino a notte inoltrata!
Auguri Tala e Vincent, vi auguro che la spontaneità che ha contraddistinto il vostro matrimonio vi accompagni per tutta la vita!

Numero di ospiti: circa 300
Tipo di evento: evento di due giorni, benvenuto e matrimonio, con una cerimonia cattolica
fotografi: Carlo Carletti e Lorenzo Schiff
chiesa: Santa Maria dei Miracoli
location e catering: Belmond Cipriani, Venezia

Matrimonio a Venezia